ISTITUTO COMPRENSIVO VIESTE

ISTITUTO COMPRENSIVO VIESTE

Coloriamo il nostro futuro

 
Print Friendly, PDF & Email

“COLORIAMO IL NOSTRO FUTURO”
Natalia Pavarino è il nuovo minisindaco del Consiglio Comunale dei ragazzi.

 

Il 13 Marzo il Sindaco Giuseppe Nobiletti, nella Sala Consiliare del Comune ha presenziato l’insediamento.


Il Progetto intende favorire il conseguimento di competenze chiave di Cittadinanza, cioè quelle di cui tutti gli allievi hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupazione tenendo in debito conto il quadro normativo europeo e nazionale.
Le motivazioni che ci hanno spinto a credere in questo Progetto sono partite proprio dal desiderio di avvicinare i ragazzi alle Istituzioni e di far conoscere il loro funzionamento, i meccanismi della rappresentanza e della partecipazione democratica.
Educare i giovani al raggiungimento della consapevolezza dei propri diritti e dei propri doveri è uno degli obiettivi fondamentali a cui devono tendere tutte le istituzioni con cui i ragazzi entrano in contatto. E, tra queste, la scuola è la prima con cui i giovani, “cittadini di domani”, si relazionano: essa è il luogo in cui per la prima volta è possibile aprire un confronto e dove è necessario rispettare alcune regole e avere una recisa condotta nel rispetto degli altri e del bene comune.
Per queste ragioni, vi è la convinzione che ”l’Istituzione scuola” possa essere il contesto ideale in cui prendere contatto con le nuove generazioni e potenziare la scuola come centro di promozione del benessere, luogo di attivazione di una cittadinanza democratica e di promozione della Legalità, nonchè formare i cittadini che siano al tempo stesso cittadini dell’Europa e del Mondo, stimolando lo sviluppo, ell’alunno cittadino, dell’etica della responsabilità, del senso della legalità e del senso di appartenenza ad una comunità residente in un determinato territorio.
Alla presenza del Sindaco Giuseppe Nobiletti, del Dirigente Scolastico prof. Pietro Loconte, dell’assessore alla cultura Graziamaria Starace, dei docenti referenti Grassi e Sacco, il nuovo minisindaco, con tutta la minigiunta, dopo il discorso di insediamento ha esposto il programma.

Il Consiglio Comunale dei ragazzi è un percorso formativo che vede protagonisti i ragazzi ma che impegna fortemente anche gli adulti, siano essi amministratori, docenti o genitori.
Questa esperienza didattica, inoltre, ha rappresentato per gli alunni della Scuola una valida e stimolante occasione di apprendimento attivo e concreto alla democrazia e del suo sistema, una opportunità per comprendere il senso di educazione civica partecipativa, ma anche critica e costruttiva, un momento di crescita e formazione per tutti i ragazzi ed ha rappresentato per gli adulti coinvolti, un esempio di governance partecipativa essenziale in un sistema di democrazia.
Un percorso di crescita e partecipazione, una rappresentazione agile e fedele degli Organi e dei meccanismi che governano il territorio, rapportato alla giovanissima età dei protagonisti.
Dal canto suo, il Dirigente Scolastico dell’Istituzione, prof. Pietro Loconte, ha ribadito la sua ferma intenzione di proseguire e ampliare questo percorso che porta i ragazzi dentro le Istituzioni e fa vivere loro gratificanti esperienze di cittadinanza attiva, inoltre, nell’augurare buon lavoro al minisindaco, ai miniassessori, ai miniconsiglieri, ricordava che la democrazia è una regola di convivenza imprescindibile che definisce le relazioni fra semplici cittadini e fra studenti, questa esperienza insegnerà l’importanza di tali valori e della cittadinanza attiva, aiuterà ad acquisire una coscienza civile.
Noi docenti, referenti di questo Progetto, vedendo l’impegno e la serietà, rispetto delle regole e professionalità, con cui gli alunni hanno partecipato ci sentiamo orgogliosi e ci impegniamo a dare la giusta carica per rendere i nostri alunni protagonisti della loro vita culturale e sociale.

Docenti referenti
Prof.sse Grassi e Sacco